mercoledì, settembre 30, 2009

basta con il canone RAI !

Aboliamo il canone RAI, una vergogna italiana.
La RAI ormai ha la tecnologia per criptare i suoi segnali, quindi chi la vuole vedere compri il decoder e si abboni, agli altri... pur possessori di TV e similari, che non gli si rompano i maroni!

Uso la tv per la playstation,internet, i DVD , il computer , SKY, ma non per vedere la RAI!

NON voglio pagare per un servizio che servizio non è ma è solo propaganda del partito al potere di turno.
Che schifezza!
Quanti soldi sprecati, quanti soldi in pacchi e quiz inutili e programmi diseducativi.

BASTA! ;-)

domenica, settembre 27, 2009

Che serpente è ?


Che serpente è ?
Originally uploaded by CyboRoZ
Qualcuno sa dirmi se questo è un normale serpente innocuo ? dagli occhi non sembrerebbe una vipera, ma è marroncino: cosa sarà mai?
Un cucciolo di biscia, che ancora non ha la pelle nera?

venerdì, settembre 25, 2009

Ecco l'elenco dei commercianti PizzoFree, che non pagano il pizzo alla mafia!

Ecco sul sito dei ragazzi di AddioPizzo la lista dei commercianti e delle attività che non pagano il pizzo!
Io mio augurio è che venga consultata spesso da tutti e siano preferiti rispetto ai commercianti che si piegano alla mafia e la coprono pagando regolarmente il pizzo senza denunciare.
La lotta alla mafia è un impegno che deve essere di tutti, mica solo di questo o quel magistrato degli anni 90.
O no?
Ciucciatevi la lista  e diffondetela!
http://www.addiopizzo.org/pizzofree_alfa.asp

Ribadisco.
Leggete con attenzione l’elenco, portatelo sempre con voi, acquistate i prodotti di questi nostri coraggiosi concittadini; fatelo facendovi riconoscere!
Dimostrate loro tutta la nostra stima e la nostra gratitudine.
Diffondete questa lista tra amici e parenti, nei luoghi di lavoro, nelle scuole, nelle università, tra colleghi e conoscenti.
Chi volesse aderire alla campagna con il proprio esercizio commerciale o chiedere maggiori informazioni, può scrivere a: consumocritico@addiopizzo.org

Libertà di stampa! Io ho firmato l'appello! uh yeah!




Chi non firma psiconano è! è !

mercoledì, settembre 16, 2009

domenica, settembre 06, 2009

I politici italiani

La scena italiana è sempre la stessa... scandalo sul giornale, politici di ogni parte che litigano e si scannano per un pò, ognuno dice che la controparte mente, poi si scopre che qualcosa è vero, anzi molto è vero... e gli alleati subito a mitigare le acque, ad invitare a smorzare i toni,  a non farsi guerra fra loro.

Io non tollero più questo stato di cose.

L'italia ( i piccola) è un paese che non mi piace più.

Tutta la classe politica è corrotta o collusa, o quantomento con le mani in pasta.
Ogni invito che sento a smorzare i toni e non avvelenare l'atmosfera è per me una palese affermazione che tutti sono peccatori, e che fra peccatori bisogna comportarsi da signori, e non spiattellare in pubblico le marachelle di questo  e quello, altrimenti tra una vendetta e l'altra... tutti ci rimetterebbero.
tutti i politici, intendo. è ovvio.

ma spiattellare le marachelle degli uomini della cosa pubblica è proprio il dovere della stampa, un dovere civile che è anche un diritto garantito nei paesi, appunto, civili. non in italia.

L'italia ormai è un paese da terzo mondo, solo che ancora le televisioni non lo hanno comunicato ai cittadini.
beh... ben vengano  questa ed ogni altra crisi... 
ormai solo il tracollo, son convinto, potrà far cambiare idea ai fan del "papi".

Trenitalia.... ed il pagamento online

Oggi ho perso tre ore ( leggasi TRE ore) cercando di acquistare un biglietto ferroviario sul sito di trenitalia...
grrr....

per qualche motivo al momento del pagamento con carta di credito tutto andava a signorine di facili costumi, mi dava un errore relativo a parametri errati ed il pagamento non veniva effettuato...

Alla fine ho deciso, con sommo scorno, di provare a rifare la trafila usando internet explorer al posto dell'adorato firefox... e tutto ha funzionato perfettamente.

ora...
cari webmasters di trenitalia.it
firefox è un browser ormai troppo usato per essere ingorato!
se volete perdere una percentuale più che discreta di clienti... continuate così.
ma se io fossi in trenitalia vi avrei già costretti a verificare il funzionamento con tutti i browser che abbiano anche solo il 5% del mercato. Non farlo significa perdere una fascia di utenza numericamente importante ed anche remunerativamente utile in quanto costituita da navigatori "evoluti" e disinibiti nei confronti dei pagamenti online.

per concludere, cari amministratori di trenitalia... ci sono tanti precari in giro ... un turn-over dei webmaster e del personale IT ( che ringrazio vivamente per il tempo che mi hanno fatto perdere) potrebbe essere utile al vostro business!