giovedì, febbraio 26, 2009

Vicino, ma non ancora centrato!

Angurie agli italiani!
Il lieto giorno si avvicina!

martedì, febbraio 24, 2009

Sempre caro mi fu quell'ermo Silvio...!

http://hdl.loc.gov/loc.pnp/ggbain.11115Regà.. berlusconi non merita di essere il capo del nostro governo.
non ci sono parole per spiegare il disgusto che provo.
Grande Di Pietro che con l'intervento di oggi ha messo i puntini sulle i !
Silvio: hai fatto il tuo tempo, o ti fai giudicare come tutti gli altri italiani o te ne vai in esilio perche' non italiano.
ma io ti preferirei giudicato.
e probabilmente (evidentemente,mills docet) condannato.
basta.
cambiamo aria.
qualcuno tiri una scoreggia, perche' qui l'aria e' così irrespirabile che sarebbe comunque meglio!

Ancora increduli?
leggete questo intervento in parlamento:
"La volgarita' del milleproroghe" di Antonio Di Pietro | 24 Febbraio 2009
Tieniti aggiornato: www.antoniodipietro.it


Info sulla foto : Auto Polo, Sotto Creative Commons licence.
Link:
http://hdl.loc.gov/loc.pnp/ggbain.11115

domenica, febbraio 15, 2009

Xampp on vista x64

I'm loading my new vista x64 system with some basic software...

Vista x64 means... enough memory to run anything you could imagine at the same time, yet also high incompatibility rate on old and current ( Feb 2009) software!

"Vista's Driver Signature Enforcement" could be a nice thing, in theory, but cuts the legs to any freeware developer.. as it means 500$ per year to get an authorized signature, which by itself doesn't provide any further quality on the drivers' code.

I've tried to install many classic software on vista x64 on my new i7 920 based system, yet many many of them are not working anymore.

For other tools it could result a real nightmare to setup correctly everything to get a working system.

Xampp is a great tool to set up a web development machine on a windows system ( or linux, as well!).

Under vista, a note say xammp path should NOT be inside c:\program files 8x86) for permission problems.
so as path it's a good choice something like c:\xampp .

to make shorter this post... about XAMPP on vista x64
Apache did start, but was killed everytime soon after.
I tried to run it as a system service.
sometimes it did not start at all, some other times it started and then ended or crashed with a (-1) system service error message code.
A matter of permission.

I then changed the link of "xampp control center", checking "run as administrator" option.
How? Easy: right click on the xammp control center link, now choose "properties", then go into the "shortcut" tab, click on "advanced" button,and check "run as administrator".

now vista ( a smart guy.. yeah!) pops up a stupid "tell me ok and dont' read it 'cause I annoy you repeatedely with stupid questions".. I press ok.. xampp runs (with administrator privileges) and so xampp can run apache with adeguate privileges too.

Remember xampp does not come in a proper (read: safe) production configuration, and security is an issue you have to deal with: set passwords, instruct your firewall(s), isolate your development system if necessary.

Photo: Format: Glass plate negative.
Rights Info: No known restrictions on publication.
Repository: Tyrrell Photographic Collection, Powerhouse Museum www.powerhousemuseum.com/collection/database/collection=The_Tyrrell_Photographic
Part Of: Powerhouse Museum Collection
General information about the Powerhouse Museum Collection is available at www.powerhousemuseum.com/collection/database
Persistent URL: http://www.powerhousemuseum.com/collection/database/?irn=27982
Acquisition credit line: Gift of Australian Consolidated Press under the Taxation Incentives for the Arts Scheme, 1985

giovedì, febbraio 12, 2009

Nuovo pc, nuovo vista!

Yeppa! Un nuovo PC!
Ancora tutto da sistemare, ma sicuramente gradevole!
I7 920, 4 cores a due vie.. e 6 giga di ram (presto diventeranno 12...), X58, radeon hd4800 512, 1 tera di HDisk... non mi posso lamentare!

Windows vista a 64bit ha i suoi punti di forza e le sue debolezze, principalmente la quasi cronica carenza di software nativo a 64bit...
praticamente tutto il software non microsoft è a 32bit, il che non è proprio il massimo, pero' col tempo tutto si sistemerà.
Nod32, sempre ottimo, esiste già in versione a 64bit.. super. per adesso è in prova, ma son sicuro che sara' il mio prossimo acquisto.

Avevo adocchiato kaspersky internet suite, ma persino l'ultima versione compatibile con vista a 64bit... era comunque a 32 bit... in fase di installazione ho visto che stava andando nella cartellina programmi (x86)... e lo ho stroncato.
meno male che esistono i trial!
considerato che ho gia' due licenze di kaspersky 2009 acquistate e inutilizzate.

Comodo è un firewall strano, ancora non mi sono ambientato, sembra tosto, di sicuro e' gratis ed a 64 bit nativamente, quindi per me e' ok.
* nota a distanza di circa una settimana: comodo comincia a piacermi proprio - mi piace il suo modo di avvertirmi quando le applicazioni cazzeggiano in modi sospetti coi registri, magari, modificando chiavi che terminano con "trusted people" et similia *

Zone alarm ha dei tempi di adattamento ai nuovi sistemi operativi faraonici... e ogni volta che c'e' una novita resta indietro, e perde clienti. peccato, e' sempre stato la mia prima scelta, ottimo come compromesso semplicità/sicurezza.
ma la versione a 64 bit e' ancora solo beta.

martedì, febbraio 10, 2009

Cerco la luce, trovo solo oscurità“Il cammino della democrazia non è un cammino facile. Per questo bisogna essere continuamente vigilanti, non rassegnarsi al peggio, ma neppure abbandonarsi ad una tranquilla fiducia nelle sorti fatalmente progressive dell’umanità… La differenza tra la mia generazione e quella dei nostri padri è che loro erano democratici ottimisti. Noi siamo, dobbiamo essere, democratici sempre in allarme”.
Norberto Bobbio

domenica, febbraio 01, 2009

Scontro totale! Politici vs giustizia...

Da qualche anno c'e' un tipo bassotto (citazione disneyana) che se la prende con i giudici che facendo il loro dovere lo continuano a chiamare in causa per vari reati.
Molte volte questo tipo e' stato scoperto con le mani nel sacco.
Ma è riuscito a fondare un partito e controlla tante televisioni pubbliche e private e i principali editori , e con esse l'idea del mondo e dell'Italia che gli utenti si riescono a fare (o almeno di quelli poco utenti e molto utonti).

Ormai è il capo della cosa che una volta era pubblica ed ormai e' sua e dei suoi amici di ogni colore (senza dubbio nessuno di loro e' razzista quando si tratta di "mangiare").

Diventato "er capo", ha potuto cambiare le leggi, modificare i termini di prescrizione, decidere che alcune cose che prima erano reato e che lui aveva commesso ora non erano più da considerare reato... in questo modo si e' evitato la galera, ha guadagnato ancora più soldi (pare sia il più ricco di tutta Italia!).

Molti processi a suo carico si sono così spenti per le sue leggi che hanno cancellato il reato!
Ed assieme a questi... tanti altri criminali hanno salutato con un bacio sulla fronte il giudice ridendosela e ripromettendosi di rivotare il bassotto piduista.

Come non comprenderli? loro sono criminali, non e' strano che vogliano fuggire dalla giustizia.
Non è affatto anomalo, per dei criminali.
Ma per un politico?
Sarebbe strano per un politico onesto!
Non strano per uno che si circonda di pregiudicati, li inserisce nel suo partito e li fa finire in parlamento!

Che tipo di leggi vi aspettate da dei criminali pregiudicati?
Giustizia e uguaglianza?
Aiuto e protezione per gli onesti?
Lotta alla mafia?
Sostegno per le piccole imprese che sono la forza trainante dell'economia italiana?
Una scuola che educhi le nuove generazioni rendendole colte, preparate, indipendenti, libere?
Se la pensate così, volete anche dei crostini da mettere nel vostro cervello ormai andato in pappa?

Immaginate un rapinatore di banche e stupratore seriale, un bugiardo cronico ed edonista, che diventa sindaco di una città.
Immaginate quando il poliziotto che lo ha scoperto rubare e stuprare bussa alla sua porta, accompagnato dal giudice che gli fissa una appuntamento in tribunale per giudicarlo...

Ora immaginate che il tizio, in qualità di sindaco dica: ok, da oggi nella nostra città rubare e stuprare non e' più reato. Ed anche indagare sul sindaco diventa reato, con effetto retroattivo!.

Indovinate se i concittadini sentendo queste parole non si arrabbiano di brutto!
Lo farebbero eccome!

Solo che molti cittadini non lo possono sapere perché il giornale e la TV della città li hanno convinti che quella modifica alla legge non c'e' mai stata, o se c'e' stata, era giusta e necessaria.
E dicono pure a grandi titoli ( salvo smentite nel fondo dell'ultima pagina in dimensioni nanotipografiche) che il giudice, quello si e' il vero farabutto, perché' un suo amico alla lontana una volta ha fatto la pipì fuori dalla tazzetta!
E fanno credere ai cittadini che il poliziotto ed il suo aiutante anche loro sono dei delinquenti perchè controllano tutto e tutti senza riguardo per la privacy!

Disinformazione mediatica orchestrata ad arte. che confonde e disgusta la gente che quindi si allontana dalle notizie, vere o false che siano, non essendo più in grado di distinguerle.

Chi non legge i giornali ma frequenta la gente in piazza, nei bar, nelle strade di questa ipotetica città sa come stanno le cose, e quando vede il "sindaco" libero, si chiede che razza di giustizia sia quella dove uno può cambiare le regole dopo averle infrante ed essere stato scoperto.

Ora, in Italia qualcuno ha ancora molti processi in corso, come sono in corso molti processi a carico dei suoi amici dell'elite al potere, di ogni colore e partito, sia chiaro.

E qualcun altro ha tanti affari loschi che non sono ancora stati scoperti, o che sono stati scoperti ma non sono ancora sufficienti le prove per incastrare i malfattori.
Ma il sindaco fa di tutto perchè il poliziotto non possa ripulire la città ed il giudice non possa giudicare.

E come in "mars attacks" i marziani facevano strage di terrestri mentre dagli altoparlanti gracchiava stridula ma convincente la frase "veniamo in pace"... in Italia qualcuno strimpella ai quattro venti, e i media corrotti colpevoli e collusi amplificano ad arte, che la giustizia e' malata, che la sicurezza dei cittadini e il raggiungimento di una giustizia "giusta" (!) sono l'unico vero obiettivo del "grande sindaco".

Quanto mi disgusta oltremodo e' che i nostri concittadini hanno dimenticato cosa sia la libertà.
Ne abusano, la maltrattano, la umiliano, la sprecano, la mettono in pericolo e non se ne accorgono.
La chiudono in un cassetto assieme alla Costituzione ed al concetto di Democrazia.

Legiferando malamente qua, tollerando per legge ogni misfatto la... ecco che la democrazia si trasforma in un abietto regime dittatoriale, dove l'elite - la casta politica - domina creando abusando e interpretando ad hoc leggi malformate ad arte per servire scopi poco lodevoli, mentre la plebe plebeggia sbavando di fronte a tette e culi somministrati a dosi elefantiache assieme a dosi massicce di banalità, putrescenza cerebrale concentrata defilippicamente e calcio per il volgo.
tette, calcio et circenses.
e così sia.
poichè è.

Hai letto fin qua' ? allora ti piacerà quanto potrai leggere qua:

"Passaparola di lunedi 2 febbraio"

Se invece non hai letto fino qua, e ti sei perso dopo due righe andando via a cercare i risultati del superenalotto o le avventure di una bella topolona su zozzotube... ho solo due parole per te: italiano vero?

Photo: MP-0000.2265
Collision between two engines, Bay of Quinte Railway, ON, 1892
Anonyme - Anonymous
1892, 19th century
Notman photographic Archives - McCord Museum